Marilaide Ghigliano, fotoreporter degli animali, in mostra a Torino

5 marzo 2018

Marilaide Ghigliano, mostra Frammenti di un bestiario amoroso

È in corso fino al 27 maggio – presso la Galleria Sabauda dei Musei Reali di Torino – la mostra della fotoreporter torinese Marilaide Ghigliano, dal titolo Frammenti di un bestiario amoroso.
Il suo lavoro è infatti incentrato sull’importanza degli animali nella vita dell’uomo e sul legame affettivo che ne scaturisce; tema particolarmente attuale, ma documentato nelle arti figurative sin dai tempi più antichi. L’esposizione presenta 46 fotografie scattate dal 1974 al 2010 in diversi Paesi dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa: immagini che hanno per protagonisti, assieme alle persone, proprio cani, gatti, asini, oche, colombe, cavalli, mucche, catturati dal tele-obbiettivo con discrezione, senza messa in posa.
Come scriveva nel 1988 la storica dell’arte Adalgisa Lugli, Ghigliano “è una sorta di miracolata dello strumento che usa, dal quale è sorprendentemente libera, spontanea, slegata. Lavora viaggiando, guardando con una sorta di amore trasversale per le cose così poco classificatorio”.