A Reggio Emilia torna il festival diffuso dedicato alla fotografia

19 aprile 2018

Francesco Jodice, Atlante #001, 2017 © Francesco Jodice

Dal 20 aprile al 17 giugno, Reggio Emilia farà da cornice alla 13esima edizione di Fotografia Europea, la kermesse interamente dedicata all’arte dell’obiettivo e ai suoi interpreti mondiali. Curata da Walter Guadagnini, promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Magnani insieme al Comune di Reggio Emilia e alla Regione Emilia Romagna, la rassegna quest’anno approfondisce il tema della rivoluzione, declinato in “ribellioni, cambiamenti e utopie”.

Il punto di partenza ideale di Fotografia Europea sarà la mostra EX & REVOLUTION! Immaginario, utopia, liberazione (1960-1977), curata da Pier Giorgio Carizzoni presso Palazzo Magnani, un excursus sui diversi modi di vivere la sessualità fra gli anni Sessanta e Settanta attraverso 300 oggetti d’epoca.
A Palazzo da Mosto, invece, i percorsi espositivi sono tre: si spazia dalll’omaggio al fotografo americano Joel Meyerowitz alla mostra Rivoluzioni, Ribellioni, Cambiamenti, Utopie. 101 photobook dalla collezione della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, per giungere poi a In/Finito. Un progetto di danza e fotografia per spazi urbani, naturali o storici, che presenterà alcuni scatti inediti del fotografo di moda Toni Thorimbert.

Tra le numerose mostre allestite in città si segnalano inoltre A Window on to Contemporary Iranian Photography: Genesis of a Latent Vision, presso i Chiostri di San Domenico, che riunisce gli scatti di 9 fotografi iraniani, provenienti dal Paese ospite della kermesse; i progetti inediti realizzati da Mishka Henner e Francesco Jodice negli spazi della Banca d’Italia; Iconic China, l’ultimo lavoro di Luca Campigotto, allestito nella Sinagoga; gli scatti di Elio Ciol, ospiti del Battistero e del Palazzo del Vescovado.

Più di 300 progetti hanno partecipato alla Public Call 2018: i migliori sei, che portano la firma di Umberto Coa, Nicolò Panzeri, Simone Sapienza, Andrea e Magda, Danila Tkachenko e Francesca Catellani, troveranno spazio all’Ex-ACI di via Secchi 11 e nelle stanze della Galleria Parmeggiani.
Anche quest’anno non mancheranno incontri, workshop, conferenze e la lettura dei portfolio, condotta da professionisti del settore.

[Immagine in apertura: Francesco Jodice, Atlante #001, 2017 © Francesco Jodice]