Björk finalmente a Roma, nell’unica data italiana del suo tour

28 luglio 2018


Nella cornice del Just Music Festival – uno dei più importanti eventi musicali a livello internazionale, che rende Roma teatro della migliore ricerca sonora e artistica contemporanea – torna Björk, dopo l’annullamento a causa del maltempo della precedente data del 13 giungo.
Lunedì 30 luglio l’artista islandese presenterà finalmente dal vivo, nella splendida location delle antiche Terme di Caracalla, il suo nono album Utopia, uscito l’anno scorso per One Little Indian: un disco ricco di messaggi positivi e che guarda sorridente al futuro, dove l’arpa si fonde all’elettronica e al linguaggio della natura più ancestrale.
In Utopia si rinnova la collaborazione con il musicista venezuelano Arca, che contribuisce a costruire un universo sonoro intenso ma giocoso, complesso ma leggero, alieno e sperimentale, come solo i mondi di Björk sanno essere.

Magnetica figura della musica contemporanea, l’islandese Björk Guðmundsdóttir ha esordito appena undicenne nel lontano 1977 e da allora ha intrapreso uno dei percorsi più originali della scena musicale internazionale. Sempre fedele a un’idea di ricerca estremamente personale, non ha mai reciso il legame con la propria terra d’origine diventando l’icona più nota del suo Paese, pur coniando uno stile immediatamente riconoscibile e al tempo stesso eclettico, coniugando generi tra loro diversi come la musica elettronica, il rock, il jazz e la musica classica; mescolando in maniera mirabile pop e avanguardia.
Ogni suo concerto è un’esperienza che va oltre la pura esibizione dal vivo, e in questo senso un luogo magico come le Terme di Caracalla rappresenta la cornice ideale per una personalità tanto carismatica e sempre pronta a sperimentare.
La data del 30 luglio è inoltre l’occasione per riprendere il discorso inaugurato nel 2001, quando l’artista si esibì proprio al Teatro dell’Opera di Roma in un concerto rimasto indelebile nella memoria del pubblico.