La passione di Delacroix per il disegno, in mostra a New York

16 luglio 2018


Si intitola Devotion to Drawing: The Karen B. Cohen Collection of Eugène Delacroix la mostra che, dal 17 luglio al 12 novembre, sarà allestita negli ambienti del Met – Metropolitan Museum of Art di New York, ripercorrendo una pagina essenziale della pratica artistica di Eugène Delacroix: la sua considerazione per la tecnica del disegno, quale immancabile strumento di lavoro.

Oltre un centinaio di opere, tratte dalla prestigiosa collezione donata da Karen B. Cohen al museo americano, descriveranno il ruolo cardine giocato dal disegno nella produzione dell’artista ottocentesco, sia come tecnica preparatoria sia come mezzo per definire e sviluppare uno stile pittorico passato alla Storia.

Organizzata in tre sezioni, la mostra approfondirà questa gamma di aspetti, dando risalto all’uso del disegno, da parte di Delacroix, come metodo di indagine lungo tutta la sua carriera ‒ basti pensare agli studi anatomici, alle nature morte, alle copie di maestri del calibro di Raffaello e Rubens fino alle caricature di George Cruikshank, suo contemporaneo.

Nelle mani di Delacroix il disegno è anche mezzo di “avvicinamento” alla realizzazione di opere pittoriche su tela, stampe, illustrazioni e cicli murari religiosi. Ne sono un esempio le decorazioni di Palais Bourbon, commissionate all’artista dallo Stato francese, e le illustrazioni satiriche per l’Amleto pubblicato nel 1843. L’ultima sezione della mostra evoca la sperimentazione di Delacroix nel campo dei linguaggi e delle tecniche grafiche ‒ dall’inchiostro all’acquerello ‒, strumenti cardine attraverso cui l’artista ebbe modo di esprimere la propria inventiva e lasciare spazio all’immaginazione.

[Immagine in apertura: Eugène Delacroix, The Giaour on Horseback, 1824-26. The Metropolitan Museum of Art, New York, Gift from the Karen B. Cohen Collection of Eugène Delacroix, in honor of Jane Roberts, 2015 (2015.713.2)]