Sei opere di de Kooning ritrovate in un deposito del New Jersey?

23 luglio 2018

Willem D eKooning, Police Gazette, 1955

Sta facendo il giro del mondo la notizia del presunto ritrovamento di sei opere pittoriche attribuibili a Willem de Kooning, Maestro dell’Espressionismo Astratto. A dare l’annuncio è stato David Killen, mercante d’arte newyorkese e autore della scoperta, compiuta dopo l’acquisto, alla cifra di 15mila dollari, del contenuto di un deposito in New Jersey.

Proprio da quel magazzino, dove erano custodite 200 opere d’arte appartenute al restauratore Orrin Riley – scomparso nel 1986 – e alla compagna Susanne Schnitzer, deceduta nel 2009, sono emersi i dipinti attribuiti da Killen a Willem de Kooning, sebbene la firma dell’artista non compaia su alcuno di essi e la Willem de Kooning Foundation non abbia autenticato le opere.

Lontano dal perdersi d’animo, Killen ha coinvolto un esperto, Lawrence Castagna, già alle dipendenze di Riley e dei coniugi de Kooning, il quale ha avvalorato la tesi di Killen, attribuendo senza dubbio all’artista i dipinti ritrovati.
Il mercante d’arte ha dichiarato di voler vendere le opere, complici le altissime quotazioni del pittore olandese.

[Immagine in apertura: Willem De Kooning, Police Gazette, 1955]