Amy Winehouse come non l’abbiamo mai vista, in un libro fotografico

10 agosto 2018


Quando il fotografo americano 22enne Blake Wood si trasferisce a Londra nel 2007, ha la fortuna di conoscere Amy Winehouse all’apice della sua carriera, dopo aver vinto 5 Grammy Awards per l’album Back to Black del 2006. Ma non è quel successo e neanche l’attenzione quasi maniacale dei media a trasparire dalle sue fotografie, bensì un ritratto intimo e amorevole che nasce dalla frequentazione di un intero biennio con la cantautrice inglese precocemente scomparsa nel luglio del 2011, all’età di 27 anni.

Ne è nato un libro fotografico di 85 scatti in bianco e nero – in uscita ad agosto per le edizioni Taschen, con testo in inglese, francese e tedesco firmato dal’acclamato critico della cultura pop, Nancy Jo Sales – che registra il loro tempo passato insieme, attraversando momenti privati ​​a Londra, Parigi e St. Lucia. Un volume prezioso che, catturando un lato raro e più leggero di questa icona del rock blues, è un omaggio intimo alla Amy Winehouse più vera, a come lei voleva vedere se stessa.