In California, dove produzione vinicola e arte contemporanea vanno a braccetto

24 settembre 2018

Keith Haring, King and Queen (1987). Photo by Gregory Gorman. Image courtesy Donum Sculpture Collection

Dalla passione per il vino e dall’amore per l’arte contemporanea continuano a nascere nuovi progetti, in ogni parte del mondo. Si potrebbe tracciare un vero e proprio itinerario riunendo le località nelle quali, accanto alle cantine per la produzione vinicola e nei pressi dei loro vigneti, sono sorti interventi site-specific oppure sono state allestite mostre permanenti.
A questa “mappa” va ora a unirsi il parco della Donum Sculpture Collection, che raccoglie sculture all’aperto ed è situato in California. Dotato di un’ampia selezione di opere realizzate da alcuni dei nomi di punta della scena artistica globale – Ai Weiwei, Keith Haring, Louise Bourgeois, Zhan Wang, Yue Minjun, Jaume Plensa, Yayoi Kusama e Subodh Gupta sono alcuni degli autori  – è una destinazione ad alta densità artistica. Le sculture, collocate en plein air, sono intervallate da ulivi centenari, alveari, da una fattoria biologica e, naturalmente, dal vigneto della proprietà.

Fondata nel 2001 da Anne MollerRacke, la cantina produce un pregiato – e premiato – Pinot Nero; si trova a Sonoma, cuore pulsante dell’industria vinicola californiana. I visitatori che raggiungono questo luogo per degustare – o acquistare – i vini prodotti, si trovano immersi in un suggestivo contesto paesaggistico, reso ancor più prezioso dalla collezione d’arte in crescita.
L’iniziativa si deve al collezionista danese Allan Warburg, promotore dell’iniziativa, in continua evoluzione. Il progetto, per il quale sono già previsti prossime integrazioni, al momento include opere come Circle of Animals/Zodiac Heads di Ai Weiwei, King and Queen di Keith Haring, Artificial Rock di Zhan Wang, Terracotta Warriors di Yue Minjun, Sanna di Jaume Plensa. Entro la fine dell’anno, la collezione Donum dovrebbe sfiorare quota 40 opere; tra i più recenti ingressi anche un’opera di Anselm Kiefer.

In una recente intervista alla testata ArtNet, Warburg ha messo in evidenza gli aspetti salienti della collezione: “Penso che sia importante rendersi conto che è una collezione molto personale”, ha affermato. “Non è una collezione professionale. Abbiamo comprato e raccolto ciò che riteniamo giusto per qui.

[Immagine in apertura: Keith Haring, King and Queen, 1987. Image courtesy Donum Sculpture Collection]