David Bowie is: dopo la mostra, arriva la app in realtà aumentata

10 gennaio 2019

david-bowie-is

Annunciata alla fine del 2018, è finalmente disponibile l’app che racconta il talento e la produzione musicale di David Bowie, a due anni dalla sua scomparsa.
Uscita l’8 gennaio, giorno del suo 72esimo compleanno, l’applicazione prende spunto dalla mostra itinerante David Bowie Is partita nel 2013 dal Victoria and Albert Museum di Londra e conclusasi pochi mesi fa al Brooklyn Museum di New York dopo aver toccato tante città nel mondo, tra cui Bologna.

Ora, grazie a questa app diventerà una “mostra virtuale”, con contenuti accessibili via smartphone in realtà aumentata e la voce narrante di Gary Oldman, amico di lungo corso del Duca Bianco.
L’adattamento alla realtà aumentata di David Bowie consente di esplorare l’intera esposizione nell’intimità del tuo ambiente, senza barriere di vetro, vetrine o folle di visitatori“, spiegano gli sviluppatori della app, che conterrà oltre 500 immagini in alta risoluzione dei costumi della rockstar inglese, schizzi, note, testi scritti a mano, video musicali e opere d’arte originali, tutte presentate in “accattivanti arrangiamenti e ambientazioni coinvolgenti”.