Norvegia, il “rifugio” per i pazienti ospedalieri è immerso tra gli alberi

13 gennaio 2019

"La Natura offre gioia spontanea e aiuta i pazienti a rilassarsi: stare in un ambiente naturale genera in loro una rinnovata calma, che possono portare con sé all’interno dell’ospedale. In questo senso, l’Outdoor Care Retreat aiuta a motivare i pazienti a superare le cure e contribuisce a migliorare la gestione delle malattie“, ha affermato la psicologa infantile Maren Østvold Lindheim all’Ospedale universitario di Oslo, uno dei nosocomi norvegesi in cui è stata attivata la speciale iniziativa che ha portato alla realizzazione di piccoli rifugi, immersi nel verde. Questi spazi, adatti per sperimentare una “tregua fisica e psicologica”, sono stati progettati dal pluripremiato studio di architettura Snøhetta. Situati a ridosso delle lussureggianti foreste norvegesi, offrono ambiente destinati ai pazienti e alla loro famiglie dal design contemporaneo e rassicurante. Il materiale prevalente è il legno, che invecchiando assumerà progressivamente la colorazione del paesaggio circostante, in un'ottica di completa fusione con il bosco.