Oltre 700 reperti rari nella nuova sala del National Museum of Natural History

2 gennaio 2019

Tyrannosaurus rex and Triceratops horridus Panoramic

A partire dall’8 giugno 2019, negli spazi espositivi dello Smithsonian’s National Museum of Natural History i visitatori potranno di nuovo ammirare il Tyrannosaurus Rex “nazionale” all’interno della sua tradizionale sala, rimasta chiusa dal 2014 per interventi di ristrutturazione.
Lo scheletro dell’animale sarà presentato accanto a più di 700 esemplari, tra cui altri dinosauri, piante, animali e insetti, alcuni dei quali mai esposti prima nel museo statunitense: insieme daranno vita a un nuovo, sorprendente allestimento.

Nel rinnovato spazio espositivo, infatti, i visitatori avranno l’opportunità di intraprendere un viaggio nel tempo ripercorrendo oltre 3 miliardi di anni di vita sulla Terra. Intitolata David H. Koch Hall of Fossils-Deep Time, come segno di gratitudine nei confronti di David H. Koch che ha donato all’istituzione 35 milioni di dollari – la più grande donazione singola nella storia del museo – la sala costituirà il fiore all’occhiello del percorso di visita. A renderla unica, come preannunciato dal direttore Kirk Johnson, è la scelta di avviare la narrazione nel passato, ma di proiettarla nel futuro. “Utilizzando straordinari fossili, avvincenti esperienze interattive e multimediali e le ultime scoperte scientifiche – ha anticipato Johnson – i visitatori saranno ispirati dall’affascinante storia del nostro pianeta in evoluzione e dalla vita che l’ha abitata. Comprenderanno il ruolo fondamentale che ciascuno gioca nel determinare il suo futuro.”

Durante il periodo di chiusura, tutti gli esemplari esposti sono stati temporaneamente rimossi e messi a disposizione degli scienziati dello Smithsonian per la conservazione e lo studio. Alcuni fossili di dinosauri, ritenuti particolarmente rilevanti o spettacolari, sono stati smontati e portati al Research Casting International in Ontario: qui sono stati adattati in pose rinnovate e scientificamente più accurate. Ed è in questa “speciale forma” che sarà possibile apprezzarli di nuovo, dal mese di giugno.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close