Desert X: al via la biennale d’arte che anima la Coachella Valley

13 febbraio 2019

Cara Romero, dalla serie JACKRABBIT, COTTONTAIL &SPIRITS OF THE DESERT, fonte desertx.org

Pericoli e conseguenze del cambiamento climatico rappresentano il “cuore tematico” della seconda edizione di Desert X, la biennale d’arte contemporanea che chiama a raccolta alcune delle voci più rilevanti del panorama internazionale perché si misurino con i paesaggi naturali della Coachella Valley, in California.
Dopo il debutto nel 2017, quest’anno il format si rinnova con il coinvolgimento, tra gli altri, di Jenny Holzer, Eric Mack, Iván Argote, Sterling Ruby e Cara Romero. Fino al 21 aprile, le loro opere saranno esperibili gratuitamente, sia partecipando ai tour guidati, sia avventurandosi in auto – in solitaria – nella vasta area desertica coinvolta nel progetto.
Il direttore artistico della manifestazione Neville Wakefield – attuale curatore di Frieze Projects alla Frieze Art Fair – e i co-curatori Amanda Hunt e Matthew Schum hanno commissionato lavori su larga scala, che sono stati disseminati tra la sabbia e la vegetazione desertica e che, talvolta, si legano ad alcuni segni di matrice antropica.

Appartiene a questa categoria Halter di Erica N. Mack, che impiega tulle, seta e tessuti colorati per riportare in vita una stazione di servizio dismessa ai margini del Salton Sea: un’architettura icona del contesto californiano, che viene così riattivata.
Della serie fotografica proposta da Romero – Jackrabbit, Cottontail & Spirits of the Desert – sono protagonisti quattro “viaggiatori nel tempo” giunti dal passato con una missione: ricordare ai contemporanei quanto profonda è la connessione con la Terra, quanto intense sono le storie ad essa legate e riaffermare la necessità di non recidere questa relazione. Occupa due luoghi della Coachella Valley tra loro opposti – North Indian Canyon Drive e North Shore Yacht Club – il doppio lavoro presentato da Nancy Baker Cahill, che introduce gli stimoli derivanti dall’uso della realtà aumentata nella peculiare dimensione del deserto.

[Immagine in apertura: Cara Romero, dalla serie JACKRABBIT, COTTONTAIL &SPIRITS OF THE DESERT, fonte desertx.org]