Il fumetto Bonelli di Gianfranco Manfredi che celebra il “dopo ’68”

27 aprile 2019

Gianfranco Manfredi, Cani Sciolti. Stonewall, Sergio Bonelli

A partire dal prossimo 9 maggio, per gli appassionati di fumetto – e in particolare per i lettori della Sergio Bonelli Editore – sarà disponibile la nuova opera di Gianfranco Manfredi. Cani Sciolti. Stonewall è il volume cartonato della serie dedicata agli anni Sessanta ideata e sceneggiata dallo stesso Manfredi – che firma anche la postfazione – accompagnata dai disegni di Luca Casalanguida.

Ambientata nella New York ribelle del 1969, la narrazione fa rivivere le atmosfere di un’annata memorabile e complessa, che viene raccontata dagli stessi personaggi comparsi nei precedenti episodi della serie. La scelta dell’anno è stata motivata da Manfredi, che in una dichiarazione ne ha sottolineato la densità di avvenimenti: “Spesso e a torto assorbito nelle rituali celebrazioni del Sessantotto, quasi si trattasse di un 68+1, mentre l’anno andrebbe ricordato di per sé e per la sequenza di variegati eventi che lo hanno contrassegnato: il tentativo di costruire un’unità tra movimento studentesco e movimento operaio, l’affiorare anche in Italia del nuovo femminismo, lo sbarco sulla luna, il mega concerto di Woodstock, i delitti della setta di Charles Manson e gli eventi dell’autunno caldo in Italia, con la strage di Piazza Fontana“.

Tra le opere dello scrittore e sceneggiatore Gianfranco Manfredi compaiono le serie Magico Vento, Volto Nascosto e Shangai Devil.