Stan, come l’omonima hit di Eminem, entra nel vocabolario statunitense

26 aprile 2019

Eminem performs during The Concert for Valor in Washington, D.C. Nov. 11, 2014. DoD News photo by EJ Hersom

La parola “stan”, ricavata dall’omonima canzone del 2000 di Eminem e Dido, in cui il rapper racconta la storia di un fan ossessivo che cerca di attirare la sua attenzione, è ora di uso corrente. Il vocabolo sarà, infatti, presente nella prossima edizione del dizionario americano Merriam-Webster, uno dei vocabolari più autorevoli presenti sul mercato statunitense. Già il rapper Nas aveva contribuito a diffondere il termine, inserendo nel brano Ether del 2001 – contro Jay-Z – la rima “Sei un fan, un ipocrita, una figh**ta, uno Stan“. “Il suo è il primo utilizzo documentato di ‘stan’ come un’etichetta (e un termine dispregiativo) per un fan ossessivo, invece di essere il nome del fan stesso“, aveva sottolineato The Outline nel 2017. Nel corso degli anni, “stan” si è trasformato in un termine gergale per indicare fan irriducibili ed è stato aggiunto al dizionario inglese di Oxford nel 2017; il Merriam-Webster l’ha inserito infine sia come sostantivo – con la definizione di “fan estremamente o eccessivamente entusiasta e devoto” – sia come verbo – nello specifico, l’atto “dell’esibire la propria passione a un grado estremo o eccessivo“.