A scuola di sostenibilità a Taliesin West, capolavoro di Frank Lloyd Wright

7 maggio 2019

Frank Lloyd Wright, Taliesin West. jpg

Architettura e Natura si uniscono in maniera profonda nel linguaggio di Frank Lloyd Wright, uno dei più rilevanti e influenti progettisti del secolo scorso. Tra le “opere-manifesto” di questa sua posizione rientra il complesso di Taliesin West, costruito dall’architetto negli anni Trenta del Novecento e situato nei pressi della città di Scottsdale, nello stato dell’Arizona.
Attualmente è sede della Scuola di Architettura omonima e della Frank Lloyd Wright Foundation, istituzione che il 22 aprile scorso, in occasione dell’Earth Day – la Giornata della terra, celebrata in tutto il mondo – ha lanciato una nuova iniziativa. Attiva sul fronte educativo con una pluralità di progetti, la fondazione ha promosso un percorso dedicato alla divulgazione delle pratiche sostenibili nella conservazione dei siti storici di interesse nazionale, come lo stesso complesso di Taliesin West e il suo “omologo”, nel Wisconsin.

Denominata Living with Nature: Sustainable Practice, la campagna proseguirà fino alla fine dell’anno, articolandosi in azioni di comunicazione che – attraverso video, campagne social, contenuti tematici – dimostreranno al pubblico come poter intraprendere, anche nelle proprie abitazioni e nella quotidianità, “azioni virtuose”. Per la Fondazione, che già da tempo nei suoi siti ha sposato la via della sostenibilità, ad esempio compiendo precise scelte sul fronte della riduzione dei consumi di energia, Living with Nature: Sustainable Practice consentirà di aprire il dibattito “su come i monumenti storici nazionali possano diventare più sostenibili nelle loro pratiche di conservazione. Alla Frank Lloyd Wright Foundation, abbiamo il compito di preservare le due case di Wright e condividere l’eredità del grande architetto per le generazioni a venire. Mentre ci adoperiamo per questi scopi e rispettiamo questa eredità, consideriamo l’interesse di Wright per l’ambiente naturale e lo spirito di innovazione in tutto il nostro lavoro. Ciò significa guardare a come ci prendiamo cura di questi edifici, e dei paesaggi naturali circostanti, chiedendoci se quello che stiamo facendo sia la scelta più sostenibile, alla luce delle risorse disponibili“, ha sottolineato in una dichiarazione Fred Prozzillo, Vice President of Preservation – Frank Lloyd Wright Foundation.

[Immagine in apertura: Taliesin West nel 2004, photo by Lar via Wikipedia]