Anche il film d’animazione di Lorenzo Mattotti in concorso a Cannes

3 maggio 2019

La famosa invasione degli orsi in Sicilia film animazione Lorenzo Mattotti

Al Festival di Cannes 2019, in programma nella città francese dal 14 al 25 maggio, l’Italia sarà in concorso con La famosa invasione degli orsi in Sicilia, il film di animazione di Lorenzo Mattotti ispirato all’omonimo libro di Dino Buzzati. L’opera del fumettista e illustratore bresciano, classe 1954, concorrerà sulla Croisette riportando in auge la vicenda immaginaria raccontata dallo scrittore italiano nel romanzo inizialmente pubblicato a puntate sul Corriere dei Piccoli. Nella versione messa a punto da Mattotti, gli orsi – che sotto il comando di Re Leonzio studiano una “strategia di sopravvivenza” per non soccombere alla carenza di cibo conseguente il freddo intenso che imperversa sul Granducato di Sicilia – hanno le voci di Toni Servillo, Antonio Albanese e Andrea Camilleri.

La famosa invasione degli orsi in Sicilia è stato selezionato nella categoria Un Certain Regard, una delle sezioni della selezione ufficiale della prestigiosa kermesse francese. La “stravaganza visiva e grafica e il lavoro a colori delizieranno un pubblico molto più ampio rispetto ai fan del Maestro italiano”, promettono gli organizzatori del festival, che hanno incluso anche un altro film di animazione nella programmazione 2019. Si tratta di Les Hirondelles de Kabul (Le rondini di Kabul) di Zabou Breitman e Eléa Gobbé-Mevellec.

Scorrendo i titoli che saranno presentati quest’anno a Cannes, come di consueto, non mancano le grandi produzioni internazionali. Grande è l’attesa per la prima di Once Upon a Time… in Hollywood, che segna il ritorno dietro alla macchina da presa da presa di Quentin Tarantino, già vincitore della Palma d’oro per Pulp Fiction 25 anni fa. Nel cast, come ampiamente annunciato, la coppia di star della cinematografia statunitense formata da Leonardo DiCaprio e Brad Pitt, affiancati da Margot Robbie.
Con sei lungometraggi all’attivo, la regista russa Larissa Sadilova sarà a Cannes per la prima volta in carriera con Odnazhdy v Trubchevske, la sua “cronaca dal villaggio di Troubtchevsk” nella campagna russa contemporanea. Forte dei successi riscossi al botteghino e nelle principali competizioni internazionali, il Messico è ancora una volta protagonista a Cannes, grazie a Chicuarotes di Gael García Bernal. Membro a pieno titolo della generazione di talenti del paese centroamericano, nonché attore protagonista di fortunate pellicole dirette da Iñárritu e Cuarón, Gael García Bernal torna al Festival, dopo essere stato membro della giuria nel 2014, con il suo secondo lungometraggio, una storia di adolescenti ambientata nella società messicana.