Il ritorno di Zubin Mehta alla Scala

2 maggio 2019

Zubin Mehta, ph Brescia e Amisano

Dopo una pausa per motivi di salute, torna in grande spolvero Zubin Mehta con un mese di concerti al Teatro alla Scala di Milano. All’interno della Stagione Sinfonica, venerdì 3, sabato 4 e sabato 11 maggio il grande direttore d’orchestra indiano, cha ha da poco compiuto 83 anni, dirigerà la Filarmonica della Scala: sui leggii la Sinfonia n° 8 di Anton Bruckner nella versione del 1890.
Martedì 7 maggio sul palcoscenico sarà la volta dell’Orchestra dell’Accademia, a favore della Fondazione Saint Francis Home. Sul podio ancora Zubin Mehta, naturalmente, e al pianoforte Maurizio Pollini: due mostri sacri per la giovane compagine orchestrale, giunta al secondo anno di perfezionamento all’Accademia scaligera. In programma Beethoven con l’Ouverture da Egmont op. 84 e la Sinfonia n. 7 e Mozart con il Concerto n. 23 in la magg. per pianoforte e orchestra. Infine, venerdì 17 maggio l’esecuzione della Messa in do minore di Mozart K 427b, in collaborazione con il “Cortile dei Gentili”, il Dipartimento del Pontificio Consiglio della Cultura nato su iniziativa del Cardinale Gianfranco Ravasi, dal 2011 affermatosi come spazio aperto al pluralismo delle idee, per promuovere e stimolare il dialogo costruttivo tra credenti e non credenti.

[Immagine in apertura: Zubin Mehta, photo by Brescia e Amisano]