Natura, arte e tecnologia si incontrano a Perugia: torna il Kidsbit Festival

6 giugno 2019

Kidsbit Festival Perugia Maotik_bloom

Conto alla rovescia nel capoluogo umbro per la quarta edizione di KIDSBIT, Festival Europeo sulla creatività digitale, l’appuntamento che dalla sua fondazione ha complessivamente coinvolto 6mila bambine e bambini con una pluralità di iniziative, inclusi laboratori di coding, robotica, stampa 3D, videomapping, installazioni interattive, giochi, feste e spettacoli.
Dopo le 8 aree tematiche proposte del 2018, quest’anno la questione ambientale e la necessità di acquisire consapevolezza dello stato di salute del nostro Pianeta sono stati scelti come focus della kermesse. Nelle giornate di sabato 8 e domenica 9 giugno, Perugia tornerà ad accogliere i “piccoli esploratori digitali”, con installazioni artistiche interattive, ambienti immersivi tra digitale e Natura, spazi di sperimentazione, laboratori creativi, giochi e spettacoli.

In concomitanza con la mostra Bolle di sapone. Forme dell’utopia tra vanitas, arte e scienza, ancora in corso alla Galleria Nazionale dell’Umbria, sono stati ideati speciali laboratori, che consentiranno ai bambini di vivere quattro esperienze finalizzate all’esplorazione di robot, automi e sensori interattivi.
L’installazione Alberi bambini, attraverso legno e piante – compresa nel progetto THIS IS MY FOREST, curato dall’azienda Listone Giordano e dedicato alla sostenibilità ambientale e gestione forestale – inizierà a “parlare” solo reagendo alle carezze. A Perugia, l’artista canadese MAOTIK farà sbocciare dei fiori digitali (nell’immagine in apertura), mentre nella Magic Forest del tedesco Bejamin Rabe sarà possibile interagire con suggestive proiezioni.
Molte le esperienze che i più piccoli potranno sperimentare: ad esempio, grazie alla realtà virtuale, potranno entrare in un vulcano o capire cosa si intende per “isole di plastica”.

Tra i primi eventi su scala europea dedicati allo sviluppo di occasioni di divertimento e apprendimento, KIDSBIT, Festival Europeo sulla creatività digitale si avvale della collaborazione di ricercatori e divulgatori, oltre che di artisti internazionali. Per il festival saranno a Perugia Antonio Brunori, Segretario Generale PEFC Italia, che racconterà il suo lavoro di dottore Forestale nello spettacolo di colori e suoni Tree Talks, e Carlo Alberto Brunori dell’INGV, che affronterà il fenomeno dello scioglimento dei ghiacciai e le relative conseguenze nella performance There is no planet B.