Scuola Politica Gibel, il corso di formazione che pensa all’ambiente

13 giugno 2019

Scuola Gibel

Dopo l’edizione zero andata in scena a Palermo lo scorso autunno, la Scuola Politica Gibel offre al pubblico un nuovo corso formativo ed esperienziale intitolato Lab. 1 – Antropocene, ospite dell’Azienda Agricola Villa Catalfamo dal 2 al 7 settembre. Per una settimana una ventina di docenti universitari, professionisti e artisti coinvolgeranno i partecipanti in una serie di incontri, lezioni, talk che avranno luogo negli spazi della Villa e nel paesaggio limitrofo.

Nata dall’iniziativa di Dario Nepoti, la Scuola Politica Gibel chiama in causa l’idea di responsabilità sociale e critica, adottando un approccio quanto mai adatto ad affrontare i temi della prossima edizione, votata all’ambiente, all’esaurimento delle risorse, all’intelligenza artificiale e all’economia globale.
Tra lezioni frontali mattutine e i workshop e le escursioni pomeridiani si alterneranno personalità del calibro di Massimo Amato, Nicola Pasini, Gianfranco Pellegrino, Francesca Governa, Alterazioni Video, Parasite 2.0, Franco Raggi, Leoluca Orlando, Francesco Simeti, Masbedo.

Secondo le parole di Nepoti, “il corso è strutturato volutamente come un concentrato denso e faticoso-perché la fatica, il fare fatica nell’atto di comprendere e governare le cose, è un tratto imprescindibile della proposta Gibel. Viviamo nell’era dell’Antropocene. Su scala sia locale che globale assistiamo agli irreversibili effetti dell’azione umana: riduzione della biodiversità, estinzione di specie animali e vegetali, sfruttamento e inquinamento delle risorse naturali”.