Il Festival del cinema spagnolo debutta a Napoli

14 luglio 2019


Riflettori puntati sul cinema contemporaneo ai Quartieri Spagnoli di Napoli, che dal 16 al 20 luglio ospiteranno il Festival del cinema spagnolo. A “trasformarsi” per la prima volta in un’arena estiva su grande schermo sarà il cortile della sede della Fondazione FOQUS.

Per l’apertura della kermesse verrà proiettato il film Mujeres al borde de un ataque de nervios / Donne sull’orlo di una crisi di nervi di Pedro Almodóvar, il cui cast include anche l’attrice Rossy de Palma. Scelta anche come madrina dell’appuntamento, in occasione della kermesse partenopea riceverà il Premio Quartieri Spagnoli di Napoli, un riconoscimento che, d’ora in poi, sarà annualmente assegnato a un artista spagnolo in grado di “interpretare la relazione antica tra Napoli e la Spagna, attraverso l’arte, la cultura“.

L’evento, compreso nell’accordo tra l’Ambasciata di Spagna e la Fondazione FOQUS, proporrà cinque lungometraggi e una selezione di cortometraggi e scatterà un’istantanea sull’eterogeneo e vitale panorama cinematografico spagnolo. In cartellone anche la favola gitana Carmen y Lola, opera prima di Arantxa Echevarria, forte del successo e dei premi ottenuti al Festival di Cannes, l’esilarante Muchos hijos, un mono y un castillo / Molti figli, una scimmia e un castello di Gustavo Salmeron, Yuli di Icíar Bollaín, proiettato in anteprima assoluta (nell’immagine in apertura, courtesy Exit Media), la commedia Campeones di Javier Fesser, che ha ottenuto il titolo di Miglior film all’ultima edizione del Premio Goya. Parallelamente, dal 17 al 20, nella Sala dei Caratteri verrà presentata una selezione di corti targati Kimuak.