Addio a João Gilberto, Maestro della bossa nova

7 luglio 2019


Il mondo della musica piange la scomparsa di uno dei suoi grandi protagonisti. Risale a poche ore fa la notizia della morte di João Gilberto, nome d’arte di João Gilberto Prado Pereira de Oliveira, che con il suo talento come cantante e chitarrista contribuì all’invenzione e alla diffusione della bossa nova, un travolgente mix di samba e sonorità jazz.

Nato a Juazeiro, nello Stato di Bahia, nel 1931, João Gilberto dimostrò fin da giovanissimo uno spiccato interesse per la musica, che si concretizzò nelle esibizioni, appena diciottenne, all’interno di alcuni programmi radiofonici in seguito al suo trasferimento a Salvador de Bahia. Ma la vera svolta avvenne alla fine degli anni Cinquanta, con la pubblicazione dell’album Chega de saudade, che scalò rapidamente le vette del successo.

Da quel momento in poi, la bossa nova superò i confini del Brasile, conquistando l’approvazione di un pubblico internazionale sempre più vasto grazie non solo all’apporto di João Gilberto ma anche a quello dei colleghi Antônio Carlos Jobim, Carlos Lyra e Vinícius de Moraes. Interprete di brani memorabili come Desafinado e Garota de Ipanema, nel 2001 João Gilberto ricevette il Grammy Award per l’album João Voz e Violão.