Ad Arezzo una mostra-tributo al cantautore Motta

12 luglio 2019


È in corso fino al 30 luglio, presso Camere Civico 15 di Palazzo Chianini Vincenzi, ad Arezzo, La pazienza di essere raccontati: 9 stanze per 9 canzoni, mostra-installazione in omaggio all’album Vivere o morire di Motta. Ogni singolo brano del disco con cui il cantautore toscano si è aggiudicato la Targa Tenco 2018 è interpretato da una serie di oggetti unici ‒ di design, artigianali o artistici –, che vanno a comporre un itinerario diviso per stanze, nelle quali seguire, così, il percorso di crescita di un uomo e della sua arte.

Si tratta di un progetto originale in cui venti autori – provenienti dall’incubatore creativo di Palazzo Chianini Vincenzi e caratterizzati da linguaggi eterogenei – espongono i loro lavori interpretando i testi di Motta o estrapolando significati dalle tracce del suo secondo album in studio.

L’esito è un dialogo a più voci su temi universali come vita, morte, sentimenti, tempo, lavoro e molto altro. Completano la mostra-installazione le esibizioni di alcuni performer: sabato 13 luglio andrà in scena Urban Codex, a cura di Officine Montecristo/Arezzo Crowd Festival, mentre giovedì 18 e venerdì 19 luglio i riflettori si accenderanno sulle Camere poetiche curate da Interno 12.