Plácido Domingo per un’intera settimana all’Arena di Verona

26 luglio 2019

Placido DOMINGO_cantaVerdi_2014_FotoEnnevi_001

È un anno legato a un importante anniversario, il 2019 del grande tenore lirico-drammatico, direttore d’orchestra, general manager e mentore di giovani talenti spagnolo Plácido Domingo. Nel ruolo di Calaf, esattamente 50 anni fa – il 16 luglio 1969 – debuttava all’Arena di Verona ed esordiva in Italia.
Da quella prima “storica” esibizione, in Turandot di Puccini, a oggi, la sua carriera è stata costellata di successi e da una crescente fama.

Dal 28 luglio al 4 agosto questo significativo “traguardo” della sua carriera verrà ricordato – e omaggiato – con il progetto Domingo 50, che prevede un’intera settimana di festeggiamenti. Ad aprire l’appuntamento veronese sarà l’Aida di Verdi: a salire sul podio areniano per dirigere orchestra, coro e cast, sarà proprio Plácido Domingo, che per la prima volta si misurò con la direzione di questo capolavoro verdiano nel 1975, ad Amburgo, affrontandolo per ben 35 recite.
Giovedì 1 agosto sarà la volta de La Traviata nella nuova produzione del Festival 2019, con la scenografia e la regia di Franco Zeffirelli: si tratta dell’ultimo lavoro del Maestro del cinema, del teatro e della lirica, scomparso all’età di 96 anni lo scorso 15 giugno. Domingo interpreterà il ruolo di Giorgio Germont, in una rappresentazione che già da tempo si preannuncia indimenticabile anche dal punto di vista emotivo, visto il rapporto tra il compianto artista fiorentino e la città di Verona.
Domenica 4 agosto, infine, andrà in scena Plácido Domingo 50 Arena Anniversary Night, un nuovo allestimento in forma scenica completa per tre atti operistici: sarà una serata interamente dedicata a Giuseppe Verdi.