Salman Rushdie e Margaret Atwood tra i finalisti del Man Booker Prize 2019

25 luglio 2019

Salman Rushdie

È uno dei riconoscimenti più prestigiosi in ambito letterario. Stiamo parlando del Man Booker Prize, assegnato dal 1969 al miglior romanzo scritto in lingua inglese e pubblicato oltremanica. Quest’anno sono 13 gli autori presenti nella longlist del premio; fra questi, compaiono anche Salman Rushdie (nell’immagine in apertura) e Margaret Atwood, acclamati in tutto il mondo grazie a uno stile letterario di grande impatto.

Già vincitore del Man Booker Prize nel 1981 con I figli della mezzanotte, quest’anno Rushdie è in lizza con Quichotte, in uscita in Italia nella primavera del 2020.
Come lui, anche la Atwood ha già conquistato il premio, nel 2000, con L’assassino cieco, mentre oggi concorre con I testamenti, in arrivo nelle librerie italiane a settembre.

Nella rosa dei finalisti rientrano anche Kevin Barry, Oyinkan Braithwaite, Lucy Ellmann, Valeria Luiselli, Bernardine Evaristo, John Lanchester, Deborah Levy, Chigozie Obioma, Elif Shafak, Max Porter e Jeanette Winterson. Il premio finale sarà di 50mila sterline.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close