Un secolo di fotografia di moda rivive a Houston

22 luglio 2019

Richard Avedon, Dovima with Elephants, evening dress by Dior, Cirque d’Hiver, Paris, August 1955, gelatin silver print, the Museum of Fine Arts, Houston, gift of Karen Kelsey Duddlesten in honor of Anne Wilkes Tucker on the occasion of her retirement. © The Richard Avedon Foundation

Con Icons of Style: A Century of Fashion Photography, il Museum of Fine Arts di Houston prende in esame la ricca e variegata storia della fotografia di moda attraverso oltre 200 opere di famosi professionisti dell’arte dello scatto e artisti emergenti. Aperta fino al 22 settembre, la mostra traccia una traiettoria dell’evoluzione della fotografia di moda, fino ad arrivare al suo pieno riconoscimento come forma d’arte.
Arricchita da prestiti locali, nazionali e internazionali, rispetto alla precedente versione proposta dal J. Paul Getty Museum di Los Angeles, e da opere delle collezioni MFAH, la rassegna delinea una visione ampia e diversificata dei due settori. In particolare intende dimostrare come le tendenze che si sono susseguite nel fashion design nel secolo scorso siano state il riflesso dei profondi cambiamenti culturali che si sono susseguiti nel Novecento.

Marlene Dietrich, Audrey Hepburn, Grace Jones, David Bowie e Beyoncé sono tra i personaggi noti al grande pubblico protagonisti di alcuni dei ritratti esposti, in parte pubblicati sulle pagine di Vogue, Harper’s Bazaar, Ebony, Essence e di altre riviste di settore.
Molte delle fotografie di questa mostra sono il risultato di una complessa collaborazione tra stilista e fotografo. Alcune immagini sono diventate iconiche a causa della fama del loro soggetto, alcune a causa della loro moda innovativa, alcune grazie al nuovo approccio del fotografo al mezzo“, hanno raccontato i curatori.
L’esposizione include una selezione di fotografie contemporanee, che testimoniano come quest’arte e la moda siano influenzate da una cultura sempre più globale e dall’ascesa dei social media, ma anche dalla volontà di superare stereotipi legati al passato. Un caso emblematico è quello del giovanissimo Tyler Mitchell: indicato personalmente da Beyoncé, è stato il primo fotografo di colore a scattare uno copertina – lo scorso settembre – per la prestigiosa testata Vogue.

[Immagine in apertura: Richard Avedon, Dovima with Elephants, evening dress by Dior, Cirque d’Hiver, Paris, August 1955, the Museum of Fine Arts, Houston, gift of Karen Kelsey Duddlesten in honor of Anne Wilkes Tucker on the occasion of her retirement © The Richard Avedon Foundation]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close