Riflettori puntati sull’arte pubblica, a Catanzaro

5 agosto 2019


Torna Altrove Festival, l’evento calabrese dedicato all’arte pubblica, in scena il 7 e l’8 agosto a Catanzaro. Tanti gli ospiti e gli eventi in programma, per una manifestazione giovane e di certo coraggiosa, cresciuta negli anni fino a diventare uno degli eventi più attesi del settore.

Quartier generale del festival sarà il Parco Internazionale delle Sculture (Parco della Biodiversità Mediterranea, nell’immagine in apertura), l’area verde adiacente al centro urbano della città di Catanzaro, che dal 2005 accoglie le opere di artisti di rilievo internazionale, quali Dennis Oppenheim, Jan Fabre e Daniel Buren, solo per citarne alcuni. Un patrimonio pubblico unico nel suo genere, nato in collaborazione col Marca ‒ Museo delle arti di Catanzaro.

Dopo cinque anni di interventi nel tessuto urbano, con la realizzazione di graffiti e sculture, Altrove proporrà quest’anno una riflessione sul concetto stesso di arte pubblica. Cosa spinge gli artisti a creare opere all’aperto? Quali sono le responsabilità dell’arte al di fuori dei musei, e quali le responsabilità dei cittadini nei confronti di un patrimonio collettivo?

Queste sono solo alcune delle domande a cui saranno chiamati a rispondere artisti, critici e operatori del settore – tra loro Edoardo Tresoldi, Alberonero, 2501, Alfano, Canemorto, Andrea Masu ‒, invitati a riflettere sullo stato dell’arte pubblica in Italia. In programma anche workshop, dibattiti e momenti musicali.