Parola d’ordine futuro, al Festival della Mente di Sarzana

29 agosto 2019


Dopo la grande affluenza di pubblico degli scorsi anni, torna il Festival della Mente, imprescindibile appuntamento dell’estate ligure. Considerata la prima manifestazione europea dedicata alla creatività e alla nascita delle idee, il festival avrà luogo a Sarzana, il comune in provincia di La Spezia che ospita la kermesse da ben sedici edizioni.

Tema di quest’anno sarà il futuro, “un concetto che”, spiega la direttrice del festival Benedetta Marietti, “è sempre stato importante e necessario per la mente umana, ma acquista particolare significato in un’epoca come la nostra, densa di cambiamenti sociali, di trasformazioni tecnologiche e di incognite che gravano sul presente”. A salire sul palco saranno un centinaio di ospiti italiani e internazionali tra scienziati, umanisti e artisti, chiamati a condividere col pubblico riflessioni sui temi più attuali del presente e del futuro: cambiamenti climatici, convivenza tra popoli e Intelligenza Artificiale sono solo alcune delle questioni che verranno indagate, attraverso gli oltre 40 incontri, dialoghi e spettacoli in calendario.

Tra gli ospiti attesi, la scienziata Amalia Ercoli Finzi – che il 30 agosto inaugurerà il festival con una lezione dal titolo L’esplorazione spaziale: oggi, domani e… dopodomani; e poi ancora il poeta palestinese Mazen Maarouf, l’architetto Carlo Ratti, passando per Lorenzo Jovanotti, Gioiele Dix e Paolo Giordano. Un programma multidisciplinare di alto valore che si concluderà il 1° settembre, ultimo giorno della rassegna.

[Immagine in apertura: Festival della Mente 2018, Sarzana. Photo Laura Pietra]