Francesco Jodice rilegge il territorio del Gavi con i “collage” fotografici

13 agosto 2019


Fino al 7 settembre, la Fondazione La Raia – arte cultura territorio, il Polo Museale del Piemonte e il Forte di Gavi presentano la mostra Il Corsaro Nero e la vendetta del Gavi. Si tratta di un progetto dell’artista e fotografo Francesco Jodice che, nel corso delle ricerche sul territorio dell’Alto Monferrato, durate un anno, si è imbattuto nel lavoro del compositore di colonne sonore cinematografiche Angelo Francesco Lavagnino.

Una “scoperta” dalla quale ha preso forma l’idea di fondere i suoi scatti delle architetture, dei paesaggi, dei monumenti, delle colline e delle cantine del Gavi con le locandine dei film musicati da Lavagnino. Il risultato raggiunto, in bilico tra finzione e realtà, ha ispirato una performance musicale, presentata parallelamente all’inaugurazione, un’installazione permanente, destinata all’azienda agricola La Raia, e la mostra ancora in corso.

Francesco Jodice mi ha stupito con la sua capacità di trasformare un’indagine sul paesaggio del Gavi e di Novi Ligure in una straordinaria avventura nella storia del cinema italiano sulle orme di Lavagnino“, ha affermato Ilaria Bonacossa, direttrice artistica di Fondazione La Raia. “La fisicità di questi collage tridimensionali, la mostra nell’austero e monumentale Forte di Gavi e la performance con la banda di Novi Ligure nelle vigne de La Raia parlano, in un’era di smaterializzazione del corpo e di virtualità digitale, del nostro rapporto fisico con le immagini e con i luoghi che esse rappresentano“, ha sottolineato ancora Bonacossa.

[Immagine in apertura: Francesco Jodice, Il Corsaro nero e la vendetta del Gavi @Galleria Michela Rizzo, Venezia]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close