Addio a Piero Tosi, il costumista delle star

11 agosto 2019


Conosciuto a tutte le latitudini grazie a un talento impareggiabile, il costumista Piero Tosi si è spento a 92 anni, dopo una vita trascorsa al fianco dei più grandi registi e attori della scena cinematografica italiana. Premio Oscar alla carriera nel 2014, Tosi, nato a Sesto Fiorentino nel 1927, si avvicinò a quella che sarebbe diventata la sua professione grazie all’amico Franco Zeffirelli, che gli fece conoscere Luchino Visconti.

Fu l’inizio di una carriera straordinaria, punteggiata di successi e soddisfazioni: basti pensare al lavoro fatto sul set del Gattopardo, dove Tosi interpretò in maniera magistrale, per mezzo dei suoi costumi, le atmosfere ideate da Visconti. Non fu da meno quando si cimentò nella creazione degli abiti di scena in Ieri, oggi e domani di Vittorio De Sica, nella Medea di Pier Paolo Pasolini, in Morte a Venezia, del mentore Visconti, e in Storia di una capinera dell’amico Zeffirelli.

Sono innumerevoli le collaborazioni di Tosi con i grandi registi del cinema italiano, a riprova di un talento celebrato nel corso degli anni anche da una serie di mostre che hanno avvicinato il pubblico agli abiti indossati da personalità di fama internazionale, come Sophia Loren, Anna Magnani e Maria Callas.

Sky Arte renderà omaggio a Piero Tosi mandando in onda oggi, domenica 11 agosto, alle ore 23:45, il docufilm in prima visione Il principe delle pezze. Diretta da Alessandro Di Ronza, la pellicola dà voce ad alcuni fra i più noti costumisti del panorama cinematografico, tra cui lo stesso Tosi, invitato a raccontare la storia dei propri esordi e dei film a lui cari.

[Immagine in apertura: Piero Tosi, via Artribune]