L’architettura di Aldo Rossi al Palazzo della Ragione di Padova

9 agosto 2019


In tutte le città d’Europa esistono dei grandi palazzi, o dei complessi edilizi, o degli aggregati che costituiscono dei veri pezzi di città e la cui funzione è difficilmente originaria. Io ho presente ora il Palazzo della Ragione di Padova. Quando si visita un monumento di questo tipo si resta sorpresi da una serie di questioni che a esso sono intimamente legate”. Scriveva così Aldo Rossi in apertura del suo saggio del 1996, L’architettura della città. E proprio il Palazzo della Ragione di Padova sta rendendo omaggio in questo periodo alla sua carriera.

Organizzata in collaborazione con la Fondazione Aldo Rossi e curata da Cinzia Simioni e Alessandro Tognon, la mostra Aldo Rossi e la Ragione. Architetture 1967-1997 propone una selezione di oltre 140 opere. Disegni, modelli, dipinti e bozze originali danno vita a un percorso ragionato, che analizza il lavoro di Aldo Rossi a vent’anni dalla sua scomparsa.

Il percorso espositivo prevede un focus su quattro interventi, approfonditi in altrettante sale del Palazzo. Sono il Cimitero di San Cataldo a Modena (1971-1978), il Teatro del Mondo a Venezia (1979), il complesso alberghiero “Il Palazzo” a Fukuoka (1987-1989) e il progetto con cui partecipò al concorso per il Deutsches Historisches Museum di Berlino (1988). Visitabile fino al 29 settembre, la retrospettiva omaggia uno dei maestri più significativi dell’architettura del Novecento.

[Immagine in apertura: Aldo Rossi, Fragments, 1987. Collezione privata © Eredi Aldo Rossi, courtesy Fondazione Aldo Rossi]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close