In mostra a Roma uno degli artisti del leggendario Club 57

9 agosto 2019


È un debutto in grande stile quello compiuto da Frank Holliday, le cui opere sono esposte per la prima volta in una istituzione museale italiana. Fino 13 ottobre, infatti, il Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese accoglie i lavori pittorici di uno degli artisti transitati per il leggendario Club 57.

Dallo storico locale dell’East Village, al quale recentemente il MoMA di New York ha dedicato una grande mostra, sono passati, infatti, tutti i protagonisti della scena artistica degli anni Settanta e Ottanta, da Andy Warhol a Keith Haring, da Kenny Scharf allo stesso Holliday, che proprio durante quel periodo conquistò un posto di primo piano nel panorama pittorico astratto.

L’artista americano porta a Roma i dipinti realizzati durante il soggiorno nella Capitale, nell’estate del 2016. Le 36 opere sono state dipinte nello studio vicino a Piazza Navona dove Holliday ha lavorato, ispirandosi alle opere dei grandi maestri della storia dell’arte. Il percorso espositivo comprende anche la proiezione del film inedito di Anney Bonney, Roman Holliday.

[Immagine in apertura: Frank Holliday, Run Moon Run, 2016, via Artribune]