A Detroit, un enorme murale celebra Stevie Wonder

8 agosto 2019


Mostro sacro della black music, da qualche settimana Stevie Wonder è divenuto “parte” dello skyline della città di Detroit, grazie a un murale che lo raffigura su una facciata di uno degli edifici della città americana.

A realizzare l’opera è stato Richard Wilson, lo street artist londinese che ha dedicato il colossale dipinto al celebre cantante. Il murale, alto circa trenta metri, occupa l’intera facciata sud del Music Hall Center for the Performing Arts di Detroit. Stevie Wonder è raffigurato seduto alla tastiera. Si tratta di un’immagine ripresa da uno scatto del 1976 di Douglas Kirkland, reinterpretato da Wilson con l’aggiunta di qualche dettaglio scenico, tra cui la scritta “Detroit” sulla maglietta del cantautore.

Richard Wilson conferma il suo talento nella creazione di interventi di ampie dimensioni, come quelli dedicati dall’artista ad altre star internazionali, fra cui Will Smith, raffigurato a Philadelphia.

[Immagine in apertura: photo by Richard Wilson]