Un’asta da record per Bonnie e Clyde

28 Settembre 2019


Non è la prima volta che gli oggetti appartenuti alla celebre coppia di gangster Bonnie e Clyde finiscono all’asta. Era già successo nel 2012, quando le armi dei due fuorilegge americani vennero battute per ben 210mila dollari. Cifre da capogiro, che devono aver spinto la RR Auction di Boston a ripetere l’iniziativa.

È infatti di questi giorni la notizia di un nuovo record per i due criminali statunitensi, uniti nella vita e nella “professione”. Alcuni loro oggetti personali, confiscati dalla polizia americana negli anni Trenta, sono stati infatti battuti per un totale di oltre 180mila dollari. Tra i reperti messi all’asta, anche il prezioso orologio (nell’immagine in apertura, courtesy RR Auction) indossato da Bonnie Parker nel giorno della sua uccisione, il 23 maggio 1934. L’orologio, placcato oro, è stato acquistato da anonimi per una cifra di 112.500 dollari.

Cifre più basse, ma non meno cospicue, per il fucile appartenuto a Clyde Barrow, ceduto al prezzo di quasi 70mila dollari, e per il mitico poster “wanted”, venduto per circa 5mila dollari. Un bottino non indifferente, insomma, che porta ancora una volta sotto i riflettori i due criminali più “romantici” della storia americana. Senza passare, almeno questa volta, dal grande schermo.


TAG >