Filosofia in festival a Modena, Carpi e Sassuolo

11 settembre 2019


Cosa vuol dire parlare di filosofia, oggi? Prova a spiegarlo una delle manifestazioni europee più importanti dedicate a questa disciplina. Si tratta del Festivalfilosofia, la rassegna che da diciannove anni propone il meglio della filosofia internazionale, attraverso un ricco programma di appuntamenti in compagnia dei maestri del pensiero contemporaneo.

Ad ospitare la kermesse, Modena, Carpi (nell’immagine in apertura, Piazza Martiri. Photo © F. Cavicchioli /Campanini ‒ Baracchi) e Sassuolo, che metteranno a disposizione i loro spazi per tutta la durata della manifestazione, prevista dal 13 al 15 settembre. Diretto da Daniele Francesconi, l’evento si snoderà in oltre quaranta luoghi diversi delle tre città, offrendo al pubblico un caleidoscopio di circa duecento appuntamenti gratuiti, tra lezioni magistrali, mostre e spettacoli.

Tema di questa edizione sarà la “persona”, argomento complesso, messo sotto esame dai cinquantatré protagonisti invitati a dibattere sui palchi della rassegna. Tra gli ospiti più attesi, nomi “abituali” del festival – tra i quali Marc Augé, Enzo Bianchi, Massimo Cacciari, Donatella Di Cesare, Umberto Galimberti, Michela Marzano e Massimo Recalcati –, ma anche volti nuovi e mai prima d’ora presentati al pubblico modenese – tra gli altri, Michel Agier, Colin Crouch, Alain Ehrenberg e Danilo Martuccelli. Ognuno di loro sarà impegnato a esplorare i molteplici spunti offerti dal tema, mettendo a fuoco la questione della persona tra diritti, civiltà e fragilità umana.

Ma Festivalfilosofia non è solo convegni e letture. Come da tradizione, ampio spazio sarà anche destinato al programma creativo, con spettacoli, concerti e iniziative per i più piccoli. Ricco inoltre il palinsesto dedicato all’arte contemporanea, con ben trenta mostre, ospitate nei centri culturali di riferimento del territorio modenese: tra le altre, le personali di Vittorio Guida e Luisa Menazzi Moretti negli spazi della Fondazione Modena Arti Visive, e la collettiva Personae, con incisioni di Picasso, Kirchner e Chagall, in apertura il 13 settembre ai Musei di Palazzo dei Pio di Carpi.