In Sicilia, le meraviglie della Fonte Aretusa

3 settembre 2019


Nell’Isola di Ortigia c’è un luogo magico in cui mito e realtà si fanno tutt’uno. Stiamo parlando della Fonte Aretusa (nell’immagine in apertura), la sorgente d’acqua dolce situata nella parte più antica della città di Siracusa. Popolata di piante, papere e pesci di ogni tipo, la fonte è un luogo millenario. In essa l’acqua sgorga a pochi passi dal mare, creando un laghetto in cui leggenda vuole si siano specchiati re, condottieri e imperatori.

Cantata nei secoli da poeti e musicisti, la Fonte Aretusa è considerata da sempre uno dei simboli della città siciliana. Un posto carico di storia e tradizione mitologica, che oggi rivive grazie a un nuovo intervento strutturale, portato a termine agli inizi di agosto.

Il progetto, elaborato da Civita Sicilia come concessionario del Comune di Siracusa, con la collaborazione della Fondazione per l’Arte e la Cultura Lauro Chiazzese, ha riguardato l’adeguamento del sito, che torna a essere visitabile anche nei suoi spazi interni. Un nuovo percorso consente al pubblico di accedere a luoghi prima inaccessibili, col supporto di un sistema di audioguide per osservare e conoscere ancora più a fondo la storia mitologica di questo luogo millenario, accompagnato dalle voci di Isabella Ragonese, Sergio Grasso e Stefano Starna.