Cercasi Frida disperatamente. Un nuovo libro sull’artista messicana

11 ottobre 2019


Dopo i volumi sulle biografie di David Bowie, Jean-Michel Basquiat e Banksy, la collana “Cercasi disperatamene” de L’Ippocampo Edizioni volge lo sguardo a una delle artiste più amate di sempre: Frida Kahlo. È infatti da poco arrivata sugli scaffali delle librerie la nuova fatica editoriale di Ian Castello-Cortes, un omaggio alla pittrice messicana (nell’immagine in apertura un dettaglio della copertina).

Cercasi Frida disperatamente – questo il titolo del volumetto – racconta l’affascinante storia dell’artista, ricostruendo, attraverso mappe dettagliate, foto d’archivio e cenni storici, la vita sofferta e gli incontri che ne hanno caratterizzato l’esistenza. Un lavoro di sintesi prezioso e ordinato, che punta in particolare l’attenzione sugli aspetti geografici della vita dell’artista, proponendo al lettore un’attenta ricognizione dei luoghi simbolo e delle vicende avvenute in ognuno di essi: dalla mitica Casa Azul – dove Frida nacque nel 1907 – al soggiorno a New York a seguito dell’amato Diego Rivera; dai viaggi a Parigi e San Francisco al ritorno in Messico – dove morì nel 1954.

Conclude questo dettagliato compendio un atlante sui musei che hanno ospitato l’opera di Frida dal 2000 a oggi e sulle collezioni pubbliche e private nel mondo che raccolgono i suoi lavori. Un viaggio sintetico e ben pensato, tra eventi cruciali e curiosità legati a questa icona dell’arte moderna.