Le guerriere del Sol Levante conquistano Torino

31 ottobre 2019


Qual era la reputazione delle donne guerriere nel Paese del Sol Levante? E nell’era moderna, quali figure femminili hanno raccolto il testimone da queste “impavide antenate”, le cui gesta hanno ispirato tanto le arti visive quanto quelle performative? La nuova mostra del MAO Museo d’Arte Orientale di Torino traghetta fino ai giorni nostri le guerriere che per otto secoli parteciparono ai conflitti che segnarono la storia del Giappone, tracciandone un appassionato ritratto.

Curata dall’Associazione Yoshin Ryu, in collaborazione con l’istituzione museale torinese, Guerriere dal Sol Levante analizza funzione, ruolo e responsabilità della cosiddetta “onna-bugeisha”. Ne racconta la preparazione trasversale, che includeva la capacità di difendere le abitazioni e l’uso di diverse armi. Una narrazione resa possibile grazie agli oggetti storici e artistici provenienti dalle collezioni dello stesso MAO, dal Museo Stibbert di Firenze, da Palazzo Madama e da collezioni private; la selezione include anche armi originali, stampe di celebri artisti ukiyo-e e kimono.

DAL PASSATO AL PRESENTE

Nel percorso di visita, la riflessione sulle guerriere diviene l’espediente per un’analisi che oltrepassa epoche e frontiere, aprendosi alla cultura popolare e alla eroine moderne. Il coraggio dimostrato nelle azioni di attacco e di difesa dalle guerriere di un tempo, nel panorama contemporaneo assume altre connotazioni. Si può infatti tradurre nello sforzo messo in campo dalle donne per superare pregiudizi e ostacoli in ambiti eterogenei – dalla letteratura alla scienza; dall’arte alla tecnologia –, o per affrontare le piccole e grandi sfide quotidiane in tutto il mondo.

La mostra include video, riproduzioni di oggetti in 3D, memorabilia legati al mondo manga e anime che si riferiscono a personaggi come Wonder Woman e la Principessa Leila di Star Wars. Una scelta non casuale, testimone dell'”evoluzione pop” delle donne guerriere del Giappone, nonché del fascino da loro esercitato nel tempo. Parallelamente al progetto espositivo, il MAO ha promosso un ciclo di conferenze  – che include un appuntamento dedicato alle donne che combattono il cancro al seno –, e una rassegna cinematografica presso il Cinema Centrale di Torino.

[Immagine in apertura: vista dell’allestimento della mostra Guerriere dal Sol Levante. Photo © Giorgio Perottino]