Woodstock e gli altri. La mostra fotografica sui concerti simbolo del rock

3 ottobre 2019


Continuano in tutto il mondo gli omaggi al Festival di Woodstock, evento simbolo della storia del rock. A cinquant’anni da quello storico 15 agosto 1969 – data di inizio di una rassegna in grado di portare sul palco i maggiori esponenti della musica degli anni Sessanta – arriva a Firenze un nuovo appuntamento espositivo.

Si tratta di Woodstock e gli altri. Cinquanta foto di pace, amore e musica, la mostra fotografica che fino al 29 ottobre occuperà le sale dello Spazio Espositivo Carlo Azeglio Ciampi di Firenze, nell’ambito della XII Florence Biennale. Ideata da Marco Ferri, l’esposizione raccoglie oltre cinquanta fotografie di grande formato, per lo più inedite, scattate in quegli anni magici dall’artista americana Amalie R. Rothschild.

Al centro degli scatti, naturalmente, c’è la Fiera della Musica e delle Arti di Woodstock: il percorso espositivo mette in scena l’archivio personale dell’autrice, con fotografie-testimonianze scattate prima, durante e dopo il festival. Arricchisce l’itinerario di visita anche una sezione dedicata agli altri grandi eventi rock che si tennero in quell’anno irripetibile ‒ ovvero il Festival di Newport, quello dell’isola di Wight, il live dei Rolling Stones al Madison Square Garden di New York e i vari concerti del celebre locale Fillmore East di New York.

[Immagine in apertura: Tina Turner e Janis Joplin © Amalie R. Rothschild]