Anche il documentario su Giorgio Armani al Fashion Film Festival Milano

5 novembre 2019


A Milano il mondo della moda sta per abbracciare, ancora una volta, quello del cinema. Il 7 novembre prenderà infatti il via la sesta edizione del Fashion Film Festival Milano, l’appuntamento fondato e diretto da Constanza Cavalli Etro che include nel proprio circuito l’Anteo Palazzo del Cinema e altri luoghi della città. Un’occasione da non perdere per vedere, sul grande schermo, il documentario Armani Privé ‒ Lo sguardo oltre , diretto da Beppe Tufarulo. In programma giovedì 7 novembre alle ore 21:00, presso l’Astra Room, l’opera svela il “dietro le quinte” dell’atelier di via Borgonuovo a Milano, che per la prima volta, in occasione di questa speciale produzione, ha aperto i propri spazi alle telecamere. Un luogo magico, nel quale vengono concepiti, disegnati e poi confezionati da sessanta sarte i capi dell’alta moda Armani Privé. Il viaggio offerto dal documentario, inoltre, comprende le tappe all’Armani Silos di via Bergognone e all’Ambasciata Italiana di Parigi, che nel luglio 2018 ha fatto da cornice a un défilé minuziosamente raccontato scena dopo scena. Un grande omaggio, soprattutto, a Giorgio Armani, uno dei protagonisti indiscussi della moda internazionale.

TRA BIOPIC E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Al Festival la presenza di Giorgio Armani sarà, in un certo senso, duplice. Il celebre stilista, infatti, è stato scelto per presiedere la giuria di esperti della moda, del cinema e dell’arte incaricata di assegnare i premi associati alle sedici categorie in cui è articolata la kermesse. Tra questi, debutta il nuovo riconoscimento Best New Italian Designer/Brand, dedicato ai giovani talenti della moda italiana. Fino al 10 novembre, sarà possibile assistere gratuitamente alle proiezioni degli oltre 200 fashion film, provenienti da più di 50 Paesi, inclusi nella selezione ufficiale. La curatrice Gloria Maria Cappelletti ha individuato due “filoni” per l’edizione 2019: i brevi documentari dedicati alla vita degli stilisti e i fashion film su temi di carattere sociale, come la sostenibilità ambientale e l’inclusività.

In occasione del Festival avrà inoltre luogo – domenica 10 novembre, alle ore 18:00 – la première italiana del documentario Peter Lindbergh: Women’s Stories. Diretta da Jean-Michel Vecchiet, la pellicola delinea un emozionante ritratto dell’influente fotografo tedesco. Recentemente scomparso, viene ricordato anche attraverso le parole di Naomi Campbell, Astrid Lindbergh e Helga Polzin. Da segnalare, infine, sabato 9 novembre, alle ore 18:00, la première europea di The Times of Bill Cunningham, opera che prende le mosse da un’intervista ritrovata al fotografo newyorkese e che si avvale della regia di Mark Bozek.

[Immagine in apertura: Frame da Armani Privé ‒ Lo sguardo oltre]