Giovanni Michelucci, un architetto dietro l’obiettivo

14 novembre 2019


Essere un architetto affermato e anche un talentuoso fotografo: in molti, probabilmente, si sentiranno nella posizione di assegnare questa duplice definizione a Giovanni Michelucci dopo avere visitato la mostra ospitata nelle sale della Fondazione a lui intitolata, sulle colline di Fiesole (Firenze). Restano ancora alcuni giorni – fino al 22 novembre – per scoprire qualcosa di più del progettista originario di Pistoia, passato alla storia per opere come la stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella, del 1932, e la successiva Chiesa sull’Autostrada del Sole.

LO SGUARDO FOTOGRAFICO DI MICHELUCCI

Inclusa nell’edizione di debutto del progetto culturale Firenze Fotografia d’Architettura, la mostra Giovanni Michelucci Fotografo. Lo sguardo dell’architetto è curata da Alessandro Masetti e Nadia Musumeci. Nelle sue quattro sezioni riunisce fotografie scattate dall’architetto parallelamente alla sua attività professionale, tra gli anni Trenta e Cinquanta del Novecento. La selezione rivela l’interesse di Michelucci verso lo spazio pubblico urbano, ritratto in scene di vita quotidiana che mostrano le evoluzioni in corso nelle città italiane e restituiscono lo spirito della società dell’epoca.

Non mancano, come prevedibile, gli scatti dedicati esclusivamente alle grandi architetture del passato, talvolta oggetto di indagini fotografiche ripetute nel corso degli anni, o ai progetti chiave dell’arco temporale preso in esame: dalla Casa del Fascio di Terragni a Como fino alla stazione di Roma Termini. Un’intera sezione, inoltre, è riservata al tema delle infrastrutture in ferro, con fotografie che testimoniano l’interesse di un indiscusso protagonista della storia dell’architettura italiana del XX secolo verso le potenzialità espressive e tecniche di questo materiale.

[Immagine in apertura: Giovanni Michelucci, Catania, 1956 – Archivio Fondazione Michelucci]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close