Il leggendario Esercito di Terracotta cinese “rivive” a Milano

9 novembre 2019


È una vera e propria immersione nell’antica storia d’Oriente la mostra appena inaugurata alla Fabbrica del Vapore di Milano. Visitabile sino al 9 febbraio, L’esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina (nell’immagine in apertura, photo Giuliano Plorutti) accende i riflettori sulla poderosa scoperta archeologica avvenuta nel secolo scorso, con il ritrovamento dell’ormai famoso Esercito di Terracotta del Primo Imperatore della Cina.

Sotterrato nel suolo dello Xi’An, nella Cina orienta­le, l’esercito è parte integrante del mausoleo intitolato al Primo Imperatore Qin Shi Huangdi e dunque della vastissima necropoli tornata alla luce dopo secoli di storia. La mostra milanese riunisce la riproduzione più completa dell’esercito e di oltre trecento oggetti trovati nella necropoli – fra statue, armi e vasellame.

UN TUFFO NELLA STORIA

Le riproduzioni, ricavate dagli unici calchi esistenti, sono l’esito del lavoro degli artigiani della regione di Xi’An, che rinnovano da secoli il tradizionale uso di materiali antichi. La rassegna vuole anche consolidare il legame tra Milano e l’Oriente e fungere da stimolo didattico, come sottolineato dai curatori Mario Iacampo e Fabio Di Gioia: “Nelle nostre intenzioni, la mostra è anche un’occasione importante per collegare e stimolare l’attività di Istituzioni ed eccellenze culturali, di integrazione e di studio della città. Tale attività darà il via alla programmazione di appuntamenti di grande interesse e occasione di conoscenza e appro­fondimento per scuole, licei, università e accademie”.