Jan Fabre “riscopre” l’arte del Novecento italiano

3 novembre 2019

Curata da Achille Bonito Oliva e Melania Rossi, la mostra "Jan Fabre. The Rhythm of the Brain" apre la stagione espositiva autunnale di Palazzo Merulana, a Roma. Visitabile fino al 2 febbraio 2020, propone un "dialogo" tra oltre trenta opere del noto artista belga e i capolavori della Collezione Cerasi, un'importante raccolta di arte italiana, che include lavori di Balla, Sironi, de Chirico, Mafai, Capogrossi e di altri artisti della prima metà del Novecento. Per l'occasione Jan Fabre ha lavorato a nuovi interventi, presentati accanto a sculture, disegni e video-performance. L'apertura della mostra è stata accompagnata da uno spettacolo dell'artista, dal titolo "The Night Writer. Giornale Notturno", incluso nel programma di Romaeuropa Festival 2019.