Anche una mostra su Leonardo nel museo “galleggiante” di Parigi

25 novembre 2019


Dopo aver aperto la scorsa estate, il museo “galleggiante” Fluctuart (nell’immagine in apertura, © Fluctuart) entra nel vivo della sua programmazione, con un evento tutto dedicato al genio italiano per eccellenza, Leonardo da Vinci. A rendere omaggio al pittore-scienziato, una folta schiera di street artist, chiamati a interpretare l’eredità dell’artista toscano a cinquecento anni dalla sua scomparsa.

Veni, Vidi, Vinci – questo il titolo della rassegna, aperta fino al 24 febbraio – si interroga sui temi principali della ricerca di Leonardo, attraverso un percorso in quattro sezioni occupate dai lavori (dipinti, collage e installazioni monumentali) realizzati dai venti partecipanti. Tra questi Ozmo, Andrea Ravo Mattoni, Madame e Speedy Graphito.

UN MUSEO GALLEGGIANTE

Ma a rendere la mostra assai più speciale è certamente la location. Progettato dallo studio di architettura Seine Design, Fluctuart è infatti una struttura ormeggiata sulla sponda sinistra della Senna, a Parigi. Grande circa 1200 metri quadrati e rivestito in vetro, l’edificio è interamente dedicato all’arte urbana, ospitando nei suoi tre piani una libreria a tema street art, laboratori didattici, luoghi di ristoro e sale espositive – con una collezione permanente che vanta opere di Banksy, Shepard Fairey, Vhils e Keith Haring (solo per citarne alcuni). Insomma, se siete di passaggio nella capitale francese, farci un salto è dovuto.