L’arte contemporanea è un (video) gioco, in Ohio

23 novembre 2019


Non è la prima volta che un museo decide di analizzare l’impatto della “video game culture” sulla nostra società, chiamando all’appello una (relativamente) giovane generazione di artisti cresciuta a pane e Super Mario. Dopo l’enorme progetto dello scorso anno al Victoria & Albert Museum di Londra, a provarci è questa volta l’Akron Art Museum, in Ohio.

L’istituzione americana ha infatti da poco acceso i riflettori su Open World: Video Games & Contemporary Art, una mostra che tenta una ricognizione sull’argomento, attraverso i lavori di ventitré artisti internazionali, chiamati a interpretare punti di contatto e interferenze tra realtà e simulazione.

DAL VINTAGE AL FUTURO

Organizzata da Theresa Bembnister, curatrice della rassegna, la mostra presenta dipinti, sculture, disegni, ma soprattutto opere mass-mediali, video e installazioni immersive. A legare ognuna delle opere l’analisi delle tematiche attuali del presente – violenza, migrazioni e uguaglianza di genere ‒ attraverso il linguaggio e gli strumenti offerti dal gioco elettronico – tra nostalgiche postazioni arcade e modelli di ultima generazione.

Alla fine del percorso – fruibile sino al 2 febbraio 2020 ‒, una domanda sembra inevitabile: può un videogame essere considerato un’opera d’arte? I lavori di artisti come Bill Viola, Cory Arcangel e Rachel Rossin vi aiuteranno (forse) ad avere le idee più chiare.

[Immagine in apertura: Tabor Robak, 20XX, 2013, HD video, real-time 3D, duration 6 minutes, 43 seconds, 80-inch monitor. Courtesy of the artist and team (gallery inc.)]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close