Dai Tuareg alle tende di ultima generazione. La storia delle “case mobili” in un libro

30 dicembre 2019

copertina MOBILE HOME

Un nuovo volume ha da pochi giorni fatto il suo esordio sugli scaffali. Un libro pensato per gli amanti del turismo “open air”, curato da Carlo Berizzi e Luca Trabattoni e promosso da CrippaConcept. Si tratta di Mobile Home per il turismo all’aria aperta. Storia evolutiva (nell’immagine in apertura un dettaglio della copertina), una ricca e ragionata analisi sul fenomeno del glamour camping e delle “case mobili” per chi ama spendere il suo tempo libero nella natura.

IL LIBRO

Edito da Il vicolo del Pavone, il volume raccoglie oltre un anno di analisi, catalogazione di storie e immagini tanto sulla definizione di “mobile home” – strutture mobili collocate nell’ambiente –, quanto sulle varie tappe che ne hanno consolidato l’uso nel corso dei decenni e a seconda delle tradizioni culturali.

Ecco allora i racconti e le descrizioni tecnico-costruttive delle yurte e dei Tuareg, fino ai primi cottage portatili; dalle “bathing machine” – le cabine trascinate dai cavalli in mezzo all’acqua – alle strutture più recenti pensate per un mercato sempre più sensibile ai temi ambientali. Un excursus ponderato e forte di un’analisi qualificata, per capire (e ridefinire) il concetto di turismo all’aria aperta nel presente.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close