Aprirà nel 2021 a Pietrasanta il Museo Mitoraj: a gennaio il via ai lavori

21 dicembre 2019

OBR, Museo Mitoraj. Render © 2019 OBR

È saldo il legame che unisce la città toscana di Pietrasanta (Lucca) all’arte e, in particolare, alla scultura. Affermato centro per la lavorazione artistica del marmo e del bronzo, Pietrasanta ha da sempre attirato gli artisti di tutto il mondo. Tra loro anche Igor Mitoraj, che negli anni Ottanta scelse di stabilirsi proprio in questa rinomata destinazione della Versilia, divenendone più tardi cittadino onorario.

VERSO LA NASCITA DEL MUSEO MITORAJ

È anche alla luce di queste premesse che il Museo Mitoraj, definito dallo stesso Ministro per i beni e le attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, come “una nuova sfida” per l’offerta culturale italiana, sorgerà a Pietrasanta. L’avvio del cantiere è atteso per il mese di gennaio 2020. Il progetto è stato affidato allo studio di architettura OBR, con sede a Milano, che lo scorso anno è risultato vincitore del concorso internazionale organizzato dal Comune di Pietrasanta per il Ministero dei Beni Culturali.

Il dismesso mercato coperto comunale, nel cuore di Pietrasanta, ospiterà il museo; al suo interno, i visitatori potranno apprezzare le opere della collezione di Mitoraj donate dalla famiglia dell’artista. In questo intervento, gli architetti Paolo Brescia e Tommaso Principi, fondatori di OBR, si sono misurati con il tema del “costruire sul costruito“. Il risultato, atteso per il mese di giugno 2021, sarà un’opera concepita come “memoria di un futuro assoluto, un’architettura che sarà già lì da sempre, sovrapponendo il presente con il passato e il futuro“, nelle parole degli stessi progettisti. A gestire il Museo sarà una fondazione di partecipazione, che comprende il Ministero dei Beni Culturali, il Comune di Pietrasanta e gli eredi dell’artista.

[Immagine in apertura: OBR, Museo Mitoraj. Render © 2019 OBR]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close