Alla National Gallery di Londra si festeggia il Natale con Orazio Gentileschi

25 dicembre 2019

Orazio Gentileschi, The Finding of Moses, early 1630s. Private Collection

Alla fine ce l’ha fatta! La National Gallery di Londra, capitanata dal suo vulcanico direttore Gabriele Finaldi, ha portato a termine con il miglior risultato la campagna #SaveOrazio, lanciata lo scorso mese con la speranza di ricevere una donazione di due milioni di sterline.

La quota, ottenuta esclusivamente grazie alle offerte pubbliche, andrà ad aggiungersi ai circa 17 milioni di sterline già nelle casse dell’istituzione, arrivando alla sbalorditiva cifra di 19,5 milioni, necessaria per acquistare Il ritrovamento di Mosè – la tela dipinta da Orazio Gentileschi negli anni Trenta del Seicento e ritenuta di straordinaria importanza per il patrimonio nazionale.

L’ACQUISTO DEL DIPINTO

Conservata nelle sale dell’istituzione britannica da quasi venti anni, la tela sarebbe dovuta tornare in questi giorni nelle mani del proprietario – stando ai termini di prestito prefissati. L’acquisto permetterà all’opera di entrare in maniera permanente nella collezione del museo, rimanendo visibile al pubblico al fianco di altri capolavori del Barocco italiano.

La generosità di quanti hanno risposto all’appello, e la funzionalità di un modello culturale che coinvolge e responsabilizza i propri cittadini, si conferma dunque vincente. Un’iniziativa da prendere a esempio, e che sicuramente darà allo staff del museo un motivo in più per brindare in questo Natale.

[Immagine in apertura: Orazio Gentileschi, Il ritrovamento di Mosè, primi anni Trenta del 1600, collezione privata]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close