Apre con la Tosca di Puccini la stagione lirica della Scala

5 dicembre 2019


Cresce l’attesa per la Tosca: la famosa opera di Puccini, il prossimo 7 dicembre – giorno della Festa di Sant’Ambrogio a Milano ‒ aprirà per la prima volta la stagione lirica della Scala sotto la direzione di Riccardo Chailly. E lo farà con alcune significative differenze rispetto all’edizione corrente, sotto la regia di Davide Livermore che ha cominciato a collaborare con il direttore d’orchestra proprio su Puccini, con una produzione de La bohème a Valencia nel 2012.

L’OPERA

Riccardo Chailly porta, infatti, in scena l’opera del compositore di Lucca nella sua prima e mai più ascoltata versione, andata in scena il 14 gennaio 1900 al Teatro Costanzi di Roma, che prevede otto elementi musicali in più. Il tutto impreziosito dalle mirabolanti scene dello Studio Giò Forma (Florian Boje, Cristiana Picco e Claudio Santucci), la cui esperienza ormai consolidata nel campo del teatro d’opera affonda le radici nell’allestimento di grandi eventi come Expo o dei palcoscenici del pop e del rock.

[Immagine in apertura: Anna Netrebko, credit Brescia/Amisano Teatro alla Scala]