A Collodi, un nuovo museo interattivo dedicato a Pinocchio

1 gennaio 2020

Collodi, MIP – Museo Interattivo di Pinocchio. Il gioco interattivo della Fata Turchina

Pinocchio continua a essere la superstar di queste festività, con un gran numero di eventi e pubblicazioni dedicate al burattino più famoso della letteratura. Mentre nelle sale prosegue la proiezione dell’ultimo film di Matteo Garrone ispirato alle avventure del personaggio, Collodi – il borgo medievale in provincia di Pistoia da sempre legato al nome di Carlo Lorenzini, autore della favola – ha da poco inaugurato un museo interattivo a tema: un luogo multimediale in cui rivivere, grazie alla tecnologia, i passi principali della celebre storia scritta nel 1881.

UN PERCORSO INTERATTIVO

Aperto lo scorso 21 dicembre grazie agli sforzi della Fondazione Nazionale Carlo Collodi (già a capo del Museo Multimediale di Pinocchio e Dante di Firenze), il MIP – Museo Interattivo di Pinocchio si presenta come un viaggio esperienziale, ideato con l’obiettivo di trasportare grandi e piccoli nelle avventure vissute dal personaggio. Un percorso allo stesso tempo ludico ed educativo che vanta il supporto delle nuove tecnologie, con un insieme di proiezioni, lavagne interattive, pannelli touch e ambientazioni multisensoriali messe a disposizione dei visitatori.

Ideato da Dario Nuzzo, il museo si presenta come un ulteriore passo in avanti all’interno del più ampio progetto denominato Parco Policentrico Collodi – Pinocchio, il piano di sviluppo e riqualificazione del comune di Pescia, con un insieme di nuove attrazioni turistiche ed educative nel segno del mitico burattino parlante.

[Immagine in apertura: Collodi, MIP – Museo Interattivo di Pinocchio. Il gioco interattivo della Fata Turchina]