Leonardo Frigo, l’artista che dipinge l’Inferno di Dante… sui violini

13 gennaio 2020

Leonardo Frigo, Dante Alighieri - Inferno, courtesy l'artista

Il web è una fonte costante di giovani artisti di grande talento, capaci di creazioni straordinarie che, attraverso la risonanza dei social e dei media, riescono a catturare l’attenzione del pubblico. È sicuramente tra questi Leonardo Frigo, autore italiano con base a Londra. La sua ultima creazione sta facendo il giro del mondo a colpi di “like”.

Stiamo parlando di Dante Alighieri – Inferno, il progetto (nell’immagine in apertura, courtesy l’artista) in omaggio al “Sommo Poeta” nel settecentesimo anniversario dalla sua morte, che si celebrerà nel 2021.

TRA MUSICA E DISEGNO

Protagonisti della serie trentatré violini (più un violoncello) dipinti a mano. Su ognuno di essi l’artista raffigura le immagini più emblematiche dell’Inferno dantesco, interpretando i versi cantati da Dante per descrivere il suo viaggio nell’Oltretomba.

È così che corpi di uomini sofferenti e creature ibride si stagliano su paesaggi onirici, riportati con estrema cura sulla superficie lignea degli strumenti musicali. L’intera serie di violini ripercorre in questo modo tutti i gironi, mescolando musica, disegno e letteratura all’interno di un progetto davvero inedito e dal forte impatto visivo.

Presentata anche al Royal Institute of Great Britain, l’opera non è tuttavia l’unica, fra quelle di Leonardo Frigo, a unire tradizione e illustrazione. L’artista ha infatti dipinto negli anni diverse serie di violini “artistici” ispirati a Le Quattro Stagioni di Vivaldi, ai sette vizi capitali e alla storia di Pompei.