Le grandi illustratrici italiane raccontate in un nuovo libro

7 gennaio 2020

Paola Pallottino, Le figure per dirlo, Treccani 2019, dettaglio della cover

È un viaggio visivo affascinante quello appena portato sugli scaffali da Treccani. Un volume storico e critico che pone per la prima volta l’attenzione sugli sviluppi femminili nel mondo dell’illustrazione, portando ad esempio una serie di autrici che, nel corso dei secoli, hanno contribuito a emancipare il ruolo della donna nel campo del disegno e della grafica d’arte.

Splendidamente curato da Paola Pallottino, Le figure per dirlo – questo il titolo del libro (nell’immagine in apertura un dettaglio della copertina) – esordisce con una prima panoramica sulla nascita dell’illustrazione femminile, esaminando l’opera delle ‘decoratrici’ attive in Italia nel Seicento. A partire dalla tessitura e dal ricamo di arazzi e paramenti sacri, il ruolo della donna inizierà via via a slegarsi dai limiti di una condizione minoritaria imposta dal sistema, adottando alcune strategie: l’attivismo e l’autoaffermazione ‘contro’ l’universo maschile o, in alternativa, l’accettazione consapevole di un ruolo marginale, defilato e poco appariscente.

LE PROTAGONISTE

Entrambe le direzioni sono qui analizzate con esperienza e acume tecnico, sottolineando i nomi e mostrando le opere delle illustratrici che più di tutte, con il passare del tempo, animarono il dibattito intorno al senso del disegno nel mondo delle donne – tra le altre, Marina Battigelli, Vittoria Morelli e Bice Bonamico.

A occupare la parte più dinamica e interessante del racconto è però certamente l’indagine relativa al secolo scorso, grazie agli sviluppi artistici paralleli alle importanti conquiste sociali sulla via dell’emancipazione. È negli ultimi decenni che il coraggio e l’ostinazione di molte illustratrici comincia infatti a palesarsi attraverso immagini ribelli e di grande originalità, aprendo le porte a strade visuali sempre più personali, libere e autonome.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close